Il Robytour siamo noi

Passione per la moto

C'era una volta il Robytour

Nel 2003 ero un pizzaiolo con la passione della moto. Oltre dieci anni dopo, pizzaiolo lo sono ancora e quella mia passione è diventata il primo raduno del centro e sud Italia con quasi tremila partecipanti nell’edizione del 2012 e anche oltre in quelle successive del 2013, 2014, 2015, quando abbiamo toccato i 5000 partecipanti.

Raccontare come tutto è iniziato, inevitabilmente mi riporta alle prime foto digitali e ai video, altre mie grandi passioni, e mi fa ricordare che avevo qualche capello bianco in meno. Era il 2003 e dopo un giro di telefonate, il 21 settembre, 170 amici motociclisti hanno risposto “Si, Roby. Noi ci siamo”. E così siamo partiti dal Golfo di Gaeta verso le strade del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Da allora non ci siamo fermati più. Per tutto l’anno successivo abbiamo ricordato insieme quel primo raduno spontaneo, ne abbiamo parlato a lungo tenendolo vivo, ascoltando tanta buona musica (soprattutto Vasco) alla “Pizzeria Rustica” di piazza della Libertà a Gaeta dove lavoro, e abbiamo deciso che, forse, era il caso di replicare.

Così nel 2004 abbiamo quasi raddoppiato e siamo diventati 323. E nel 2005, quando insieme abbiamo deciso che era il caso di fissare una data certa per incontrarci, la seconda domenica di settembre, eravamo già 535. E così è nato anche il sito internet dove incontrarci, scambiare idee, organizzarci per uscite in moto tutto l’anno.

E poi è stato un crescendo di cui ancora oggi mi stupisco solo a ripensarci: 1000 nel 2006, oltre 1100 nel 2007, 550 irriducibili nel 2008 che pioveva, ogni tanto può succedere, 1200 nel 2009, 1600 nel 2010, oltre 2000 nel 2011, 2600 nel 2012, addirittura 5000 nel 2015. Non meno di duemila nel 2017 con pioggia annunciata (e poi arrivata). Ancora 5000 nel 2018.

Sempre in assoluta libertà, singoli o associati, senza obblighi e quote di iscrizione. Tutto come nel 2003 quando abbiamo cominciato. E con in regalo una maglietta celebrativa e un attestato di partecipazione.

Da tredici anni poi, c’è anche un tour in Europa, la mia vacanza che tanti altri hanno deciso di condividere con me. E che ci ha già portato sulle strade di Albania, Andorra, Austria, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lituania, Montecarlo, Montenegro, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Ungheria.

Passione, libertà, condivisione, entusiasmo e prudenza i miei valori. Che sono diventati anche i vostri.
Grazie a tutti e a presto.

Roby